Call for paper: Lo sguardo territorialista di Leonardo. Deadline 30 giugno 2019

Lo sguardo territorialista di Leonardo. Il cartografo, l’ingegnere idraulico, il progettista di città e territori: Atelier di discussione.

Il convegno multidisciplinare, che si terrà ad Empoli nella giornata del 15-16 novembre, è promosso dal Dipartimento di Architettura di Firenze, fa parte degli eventi delle Celebrazioni nazionali per i 500 anni della morte di Leonardo (MIBAC) e vede l’Istituto Leonardo fra gli enti patrocinanti.

Il convegno, promosso dai corsi di laurea in pianificazione del territorio del Dipartimento di Architettura dell’università di Firenze in collaborazione con il Museo Leonardiano, la Biblioteca Leonardiana, il Centro Internazionale di Studi e Documentazione Leonardo da Vinci e molte università italiane (Università di Firenze, Università di Pisa, Università di Siena, Politecnico di Milano, Università di Bologna, Università di Brescia, Politecnico di Torino, Università del Molise) ha ricevuto il riconoscimento del Comitato Nazionale del Ministero dei Beni Culturali per le Celebrazione dei Cinquecento anni dalla morte di Leonardo, nonché il patrocinio della Società del Territorialisti/e Onlus (SDT), della Società Italiana degli Urbanisti (SIU), della Società Geografica Italiana, della Società di Studi Geografici, dell’Istituto di Ricerca Territorio e Ambiente Leonardo, della Federazione delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali (ASITA), dell’Autorità di Bacino dell’Appennino Centrale.

Il 16 novembre 2019 a sempre Empoli nelle sale dei corsi di laurea in pianificazione del territorio, il giorno dopo il Convegno, si terrà una sessione di lavoro aperta a studiosi e ricercatori organizzata in tre Atelier che riprendono, discutono e approfondiscono gli assi tematici del Convegno.

Gli atelier saranno dedicati alla discussione dei paper pervenuti da discipline territoriali come quelle storiche, geografiche, cartografiche. I paper saranno pubblicati nella Collana Editoriale SDT edizioni.

Deadline: 30 giugno 2019.  

VEDI LA PAGINA WEB DEL CONVEGNO