Alessandra Martinelli

Mi sono laureata in Storia Economica presso l’Università di Pisa nel 1996 con una tesi dal titolo “La distribuzione della proprietà terriera, il paesaggio agrario, la popolazione nella comunità di Vicopisano nella prima metà dell’800” seguita da Giuliana Biagioli.

Ho collaborato per diversi anni alle attività didattiche e scientifiche promosse nell’ambito dell’insegnamento di Storia economica presso il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere di Unipi.

Sono stata membro della Commissione di Esami, con la qualifica di “Cultore della materia”, per gli esami di Storia Economica e Storia dell’ambiente e del territorio con la Prof. Biagioli, e ho avuto numerosi incarichi con l’Università di Pisa (Dipartimento di Storia, Comitato Pari opportunità) per attività di collaborazione alla ricerca scientifica.

La mia attività scientifica è costituita soprattutto da studi relativi all’agricoltura, alla storia delle campagne, al paesaggio agrario e alla società rurale, oltre che da studi sull’istruzione universitaria femminile.

Collaboro con Leonardo-IRTA fin dalla sua fondazione nel 2002. Per Leonardo-IRTA ho avuto incarichi di ricerca e mi sono occupata di gestione delle attività dell’Associazione, organizzazione di convegni, presentazioni di libri, tutoraggio di stagisti, monitoraggio e supporto alla preparazione di report e rendicontazione di progetti dell’Associazione per vari progetti europei (CO2 Neutralp, Vitour Landscape).

Dal 2005 al 2010 sono stata docente a contratto dell’Università di Pisa, Facoltà di Agraria, per l’insegnamento di Storia dell’Agricoltura (corso di laurea in Scienze Agrarie).

Da agosto 2011 a luglio 2013 ho avuto un incarico dal Parco Nazionale delle Cinque Terre per contribuire alla gestione scientifica e amministrativa-contabile delle attività di Leonardo-IRTA nell’ambito dei progetti europei MedPAN North e COREM.

Da marzo 2013 a febbraio 2014 ho avuto un incarico dal DIDA, Dipartimento di Architettura, Università di Firenze, per lo studio delle fonti, l’implementazione di informazioni alfanumeriche estratte dalla cartografia storica toscana in un database geografico, la raccolta dati e loro rappresentazione su piattaforma GIS.

Nel 2015 sono stata borsista del DIDA, Dipartimento di Architettura, Università di Firenze per lo studio, la georeferenziazione e l’implementazione di informazioni alfanumeriche in un geodatabase degli opifici toscani nella prima metà del XIX secolo, documentati nelle mappe catastali preunitarie (CA.STO.RE.).

Nel 2020 sono succeduta a Chiara Certomà come direttrice di Leonardo-IRTA.